Sull’assalto a Salvini a Bologna.

Sabato scorso Matteo Salvini, segretario del partito Lega nord, e stato assalito da un gruppo di manifestanti mentre con la sua auto si recava a visitare un campo nomadi. Vettura danneggiata e nel complesso bruttissimo episodio contrassegnato dalla solita coda di polemiche.

In un paese civile le idee e le iniziative altrui si rispettano. Se sbagliate esiste un modo per vincerle, il confronto. Non esistono idee di serie a e di serie b. Esiste il consenso che queste idee incontrano, è la democrazia.

Non dovremmo mai perdere occasione per scacciare dalla nostra società qualsiasi episodio di violenza. La violenza è contro la vita.

 

Report, i piumini Moncler e le oche spiumate vive.

La puntata di Report andata in onda lo scorso fine settimana in cui si è parlato di oche spiumate da vivo e di produzione di piumini ha suscitato un forte clamore e un’impatto complessivamente negativo per una delle aziende italiane del settore più prestigiose, Moncler.

Oggi l’Italia ha grande bisogno di aziende come Moncler, del loro prestigio e del loro successo planetario. Continue reading

Jeff Beck suona Giacomo Puccini, Nessun Dorma

Decisamente emozionante sentire il grande Jeff Beck suonare Nessun Dorma di Giacomo Puccini

Genova.

Soffro per Genova e per i suoi abitanti. Una seconda alluvione a tre anni di distanza è quanto di peggio si possa immaginare. Per gli abitanti, per le aziende, per chi governa e amministra la città. Nulla di peggio poteva accadere ma nel caso degli ultimi è un segno tangibile di fallimenti che non possiamo più permetterci. Siamo deboli. Penso ad esempio ad aziende e attività commerciali, spremute all’osso da tassa e contributi. Penso alle famiglie e a quanto sia difficile avere risorse per vivere dignitosamente garantendo anche un futuro ai più giovani. Mettici dentro tutto questo e poi arrivano acqua e fango che ti portano via beni che oggi è difficile ricomprare. Continue reading

Report, la pizza, la farina e il forno a legna.

Ho visto la puntata di Report in cui è andato in onda un servizio dedicato alla pizza cotta nel forno a legna. Mi ha spinto il clamore che questo servizio ha provocato e non intendo disquisire in merito al fatto se sia stato opportuno o meno. A me interessano la pizza, il forno a legna e ingredienti e materie prime. A me interessano come sempre anche le regole, fondamentali in tutto. Continue reading

Joe Bonamassa e Beth Hart.

I’ll take care of you, dal vivo in questo video è un capolavoro blues di Joe Bonamassa e Beth Hart. La chitarra di Joe e la voce di Beth sono quanto di meglio io possa ascoltare.  Spero continuino a lungo a fare musica insieme. Da anni, da grande amante della chitarra elettrica, apprezzo Joe Bonamassa per le sue grandi qualità e per il suo modo di fare musica e di stare sul palco.  Ho conosciuto Beth Hart grazie alla collaborazione con Bonamassa e la sua calda voce mi ha colpito profondamente.  Queste canzoni e questi artisti, alimentano il mio immenso amore per la musica.

La Tasi simbolo di un paese in declino che sa solo aumentare le tasse.

L’Italia è un paese in forte declino.  L’Italia si trova in questa situazione a causa di chi ha sempre e solo saputo chiedere alla popolazione e alle aziende. La Tasi è solo l’ultimo esempio di questa politica sconsiderata e presuntuosa. Una politica quella italiana fatta di persone che il più delle volte non hanno saputo ascoltare il popolo. Negli ultimi anni abbiamo sentito più volte la politica parlare di cifre, di costi e coperture di questi. Abbiamo pure rinunciato a tentare di riportare le Olimpiadi a Roma perchè : “mancava la copertura”. La “copertura” dei costi ahimè non va ricercata esclusivamente nei prelievi a contribuenti ed aziende. C’è un limite oltre al quale non si dovrebbe andare perchè si rischia di indebolire troppo famiglie e aziende. Questo limite è stato invece oltrepassato e la Tasi con il caos che la contraddistingue è il simbolo di tutto questo.

 

Alta Tensione

Questa foto vuol essere un omaggio all’alta tensione, a questi tralicci che nessuno vorrebbe vedere ma di cui tutti hanno bisogno.

Da bambino andavo spesso in prossimità di questi tralicci, mi impressionava la maestosità di queste opere e il cartello metallico con il teschio e la scritta “pericolo di morte” mi incuteva sempre un po’ di timore.

I cavi sembrano condurre al Monte Rosa, un po’ di vignettatura infine non guasta.

Ancora più performante la fotocamera dell’iPhone6

Confesso di aver sempre sottovalutato le potenzialità della fotocamera del mio iPhone 4s che è anche il primo da me sin ora posseduto. Ho sempre creduto nel distinguo tra una fotocamera professionale ed un telefonino. Per me le foto sono una cosa seria. Non ho mai trascurato l’importanza di avere sempre un dispositivo a portata di mano con cui scattare foto. Pensavo fosse incolmabile il divario tra foto scattate con telefonino e con fotocamera. Penso tutt’ora sia così ma la differenza sta nella qualità delle foto fatte con molti smartphone che definirei al passo con i tempi. La fotocamera dell’iPhone è uno strumento di straordinaria utilità e la bella notizia arriva dal fatto che quella che equipaggia il nuovo iPhone 6 è ancora più performante. Foto più belle, più dense di dettagli, più luminose e definite, anche agli alti iso e in condizioni di scarsa illuminazione. Che dire infine dell’applicazione Time Lapse integrata in Ios 8 se non che si tratta di uno strumento in più che avvicina alla creazione di filmati tra i più sensazionali visti negli ultimi tempi.
In conclusione, per chi ama ed usa la fotografia, l’iphone è uno strumento insostituibile.

Aiuto!!! L’Iphone 6 plus si piega.

Si piega ma non si spezza. Almeno così pare…
L’uscita del nuovo iPhone 6 si tinge di giallo. In particolare il nuovo Apple iPhone 6 plus, la versione a schermo più grande, ha evidenziato seri problemi se sottoposto a stress meccanico (tipo interno tasca pantaloni).
Dopo le fatiche fatte per accaparrarsi i primi modelli disponibili, alcuni consumer pare non abbiano trattato con sufficiente cura il tanto desiderato oggetto che in alcune situazioni si è addirittura deformato, piegato
La cosa ovviamente lascia un po’ perplessi, si tratta pur sempre di uno strumento da circa 1000 euro. Questo però è il prezzo della leggerezza, della dimensione e dell’aspetto. Questa pertanto è una caratteristica del nuovo melafonino, non un difetto.